Gambe gonfie, pesanti e stanche? Segui i nostri consigli su GambePesanti.com

Blog

Come prendersi cura delle ulcere venose

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Chi soffre di insufficienza venosa cronica nelle gambe può sviluppare teleangectasie, vene varicose o complicanze gravi come le ulcere venose. Come posso aiutare a guarire la ferita aperta?

Se soffri di insufficienza venosa cronica e quindi di vene varicose, potresti essere maggiormente a rischio di contrarre un’ulcera venosa. Questo perché gli stessi problemi circolatori che portano alle vene varicose contribuiscono anche allo sviluppo di ulcere venose, ovvero ferite aperte dolorose che richiedono un'attenta cura.

Le vene delle nostre gambe sono costituite da valvole unidirezionali utili a far fluire il sangue dalla periferia al nostro cuore. Quando tali valvole non funzionano correttamente, il sangue ristagna nella vena. Ciò si traduce in un inadeguato ricircolo sanguigno in quella zona. Il sangue è importante per nutrire ed ossigenare i tessuti e senza una continua circolazione sanguigna, il tessuto va in necrosi. In questo caso si può verificare l’apertura di profonde ferite dolorose sulla zona interessata.

Tuttavia, prima che la ferita compaia, si manifestano diversi segni e sintomi. Infatti, inizialmente le gambe diventano pesanti e doloranti o con una sensazione di formicolio e prurito. Successivamente compaiono teleangectasie e vene varicose. Inoltre, la pelle nella zona interessata può cambiare colore in rosso scuro, viola o marrone. Man mano che il sangue continua a ristagnare, la pelle si assottiglia e diviene sempre più labile, fino alla formazione di una vera e propria ferita.

L’ulcera si presenta come una ferita poco profonda di colore rosso coperta da un tessuto giallo. La pelle intorno all'ulcera sarà tesa, lucida, calda al tatto e scolorita. Una piaga infetta avrà un cattivo odore e trasuderà pus.

Le ulcere venose compaiono tipicamente sopra la caviglia. Nonostante il loro aspetto sgradevole e il disagio che causano, queste ferite aperte rispondono bene ad alcuni trattamenti domiciliari.

Trattamento delle ulcere venose

Se ti è stata diagnosticata un'ulcera venosa alle gambe, è importante contattare subito un medico specialista che saprà consigliarti la cura migliore per la tua situazione. In ogni caso, puoi seguire questi semplici consigli che dovrebbero portarti sollievo in tre o quattro mesi.

Detergi e proteggi la ferita

Il medico ti istruirà su come pulire e fasciare la ferita e quanto spesso dovresti farlo. Prima di cambiare la medicazione, pulisci la ferita seguendo le istruzioni e applica una nuova benda. Tieni sempre asciutta la benda e la pelle intorno alla ferita in modo che l'ulcera non si diffonda nei tessuti sani.

Indossa calze a compressione

Per incoraggiare il sangue a raggiungere il cuore, è importante indossare indumenti compressivi aderenti sopra la copertura della ferita. Queste calze elastiche stringono le vene delle gambe in modo che il sangue circoli verso l'alto, e riducono anche il gonfiore alle gambe.

Effettua una terapia farmacologica

L’assunzione di preparati con principi attivi utili a contrastare l’insufficienza venosa è una delle soluzioni più semplici e più utili per contrastare la progressione dell’ulcera. Ecco alcuni principi attivi e fitoterapici più utilizzati in questo campo: diosmina, escina, bromelina, rusco, vite rossa, centella asiatica.

Solleva la gamba

Un altro modo per favorire una corretta circolazione è sollevare la gamba interessata sopra il cuore più volte al giorno. Sdraiati su una superficie piana e appoggia la gamba su uno o più cuscini per ottenere questo effetto.

Muoviti!

Rimanere attivi aiuta anche nel processo di guarigione. Una vivace passeggiata quotidiana o un altro esercizio a basso impatto che tonifichi i muscoli del polpaccio favorisce un corretto flusso sanguigno.

Se la ferita è infetta, il medico prescriverà antibiotici. Le ulcere venose che non guariscono possono richiedere un intervento chirurgico per migliorare la circolazione nelle vene.

Informazioni sull'autore
Angelo Maggio
Author: Angelo Maggio
Bio
Angelo Maggio è un farmacista, specialista in chimica e tecnologia farmaceutiche, in continuo aggiornamento in ambito farmaceutico e sul tema della Nutrizione. Professionista e Science Advisor, sostiene come un approfondimento costante in questi ambiti sia importante per la prevenzione e il trattamento delle patologie al fine di garantire il benessere psicofisico dell’individuo.
Articoli dell'autore

Community

Affiliazione

Sei un chirurgo vascolare o un angiologo? Gestisci una palestra? Entra a far parte del nostro network e inizia subito a offrire la tua consulenza e i tuoi servizi.

Iscriviti

In collaborazione con

Aristeia Farmaceutici

©2021 Gambe Pesanti. All Rights Reserved.
Gambe sempre in forma? Scopri come ricevere consigli utili per il benessere e la salute delle tue gambe...e non solo.  Scopri di più
Toggle Bar

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel nostro sito accetti la nostra Privacy Policy e l’utilizzo dei cookie. 
Se hai bisogno di ulteriori informazioni e/o desideri negare l’utilizzo dei cookie mentre stai navigando visita il link di approfondimento sull'utilizzo dei cookie.